BA”GHETTO

Amit Dabush
Uno dei proprietari
One of the owners


Nato nel 2008 e gestito dai fratelli Dabush, il locale propone un’ampia scelta di pietanze della cucina kosher giudaico-romanesca e mediorientale, con particolare attenzione rivolta all’innovazione, senza mai tralasciare la tradizione. Il ristorante, situato qualche gradino sotto il livello della strada, sorge in Via del Portico d’Ottavia, a pochi passi dalla principale sinagoga di Roma. L’intero complesso monumentale fu ricostruito dall'imperatore Augusto che lo dedicò alla sorella Ottavia. A partire dal Medioevo fino all’Unità d’Italia vi si svolgeva il mercato del pesce e in relazione ad esso, una singolare vendita all'asta denominata “cottio”, a cui partecipava l'intera popolazione romana. L’ambiente delle sale interne è moderno e raffinato, gli arredi curati. I piatti proposti nel locale rispettano in tutto le regole della kasherut; anche le carni sono rigorosamente controllate e macellate secondo le regole. Niente latte, né latticini. No a crostacei e invertebrati. Tre i menu degustazione: Antico Ghetto per coloro che vogliono scoprire i sapori giudaico-romaneschi, Sinai che comprende piatti più esotici. Il terzo è un menù vegetariano. La carta viene di volta in volta integrata con i piatti del giorno. Il servizio è attento e cortese. Buona la scelta dei vini italiani, francesi, con predominanza di etichette israeliane e qualche proposta dal Cile e dalla California.

Created in 2008 and run by the Dabush brothers, the restaurant offers a wide choice of kosher Roman-Jewish and Middle Eastern cuisine, with particular focus on innovation but never losing sight of tradition. The restaurant is situated a few steps below street level in the Via del Portico d’Ottavia, a short distance from the main synagogue of Rome. The entire monumental complex was rebuilt by the emperor Augustus, who dedicated it to his sister Ottavia, from whom the name derives. From the Medieval period up to the unification of Italy it was the site of Rome’s fish market, where fish were sold in a unique auction known as the “cottio”, which attracted people from all over Rome. The decor of the internal dining rooms is modern and refined, and particular care has been taken with the furnishings. The dishes served are entirely in keeping with the dietary rules of the Torah, Judaism’s most sacred text; the meat is strictly supervised and slaughtered according to the rules. There is no milk or dairy, nor shellfish or invertebrates. There are three menus to choose from: ‘Ancient Ghetto’ for those who want to discover Roman-Jewish food, ‘Sinai’, which includes more exotic dishes, and a vegetarian selection. The menu is supplemented by daily specials. The service is attentive and courteous. There is a good selection of Italian and French wines, with a predominance of Israeli labels and some offerings from Chile and California.


BA”GHETTO
Ristorante di carne


Via del Portico d’Ottavia 57, 00186 – Roma
Telefono: +39 06.68892868
Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Web: www.kosherinrome.it
Orari di servizio: 12.00 / 23.00
Giorno di chiusura: venerdì a cena e sabato a pranzo
Posti disponibili: 130 interni e 40 esterni
Prezzo al pubblico: €30,00 / €35,00
Certificazioni Kasher: GLATT KASHER / LEMEHADRIN / AFIAT ISRAEL / PAT ISRAEL
Ente Certificatore del servizio: CERTIFICAZIONE LOCALE
Ente Certificatore prodotti venduti o base per somministrazione: O.U. / O.K. / STAR K / CERTIFICAZIONE LOCALE



PER PROVARE LA CUCINA KOSHER:
Bucatini all’amatriciana con carne secca

A SAMPLE OF KOSHER COOKING:
Bucatini Amatriciana with dried beef

Download in PDF

Download BROCHURE in formato: ".pdf"
   (5,7 Mb - 5.700 Kb)
Download PROGRAMMA in formato: ".pdf"
   (0,5 Mb - 500 Kb)



Per saperne di più

image Con il termine baccalà si indica il merluzzo bianco (Gadus morhua) conservato sotto sale. La salagione è una procedura che consente...
 
image La storia di questo dolce è piuttosto dubbia. Il termine Beridde, in giudaico-romanesco, significa “patto”. Può riferirsi sia al patto...
 
image Il carciofo romanesco è una pianta erbacea poliennale, provvista di rizoma sotterraneo, dalle cui gemme si sviluppano fusti ramificati...